Il labrador Maya entra in classe e diventa la star dei bambini di Nuoro

Il labrador di 12 anni Maya ha conquistato i bambini di un asilo di Nuoro.

Maya è una femmina di labrador color champagne. Ha 12 anni e da undici è un professionista di quella che un tempo veniva chiamata pet teraphy ed oggi prende il nome di Intervento Assistito con gli Animali, IAA, indirizzato prevalentemente ai bambini, anche di pochi mesi, che soffrono di vari tipi di malattie o disabilità. Grazie alla collaborazione tra l’equipe di IAA del Dipartimento di Medicina Veterinaria di Sassari del quale fa parte la proprietaria di Maya, la dottoressa Sara Sechi e numerose associazioni sparse sul territorio da Sassari ad Alghero, da Olbia a Nuoro, Maya ed altri cani vengono utilizzati per portare dei momenti di felicità a bambini speciali e non solo. Questo tipo di interventi sono infatti rivolti anche a bambini normodotati, ragazzi, adulti ed anziani.

Venerdì scorso Maya è stata a Nuoro, presso l’asilo Arcobaleno, grazie alla collaborazione con l’associazione nuorese Unichentu presieduta da Luisa Delussu e con la supervisione delle maestre, dei conduttori e della stessa Sara, ha tenuto una vera e propria “lezione” in classe con i bambini della materna di età compresa tra i cinque mesi ed i tre anni. Inizialmente sorpresi alla vista del cane in classe, anche perché i piccoli scolari non sapevano nulla della visita di Maya, si sono immediatamente integrati con l’animale vedendolo calmo, paziente, disponibile.

Dietro a questo momento meraviglioso sia per i cane che per i bambini, c’è in realtà tanto tempo investito da parte delle varie figure ad addestrarlo per dare il meglio nel momento della lezione con loro: attorno ai cani come Maya ruota infatti un’equipe di veterinari, medici, coadiutori, che gestiscono il cane all’interno delle sedute assistite e oltre a trarre il meglio dalle stesse evitano che si possano creare momenti di stress o nervosismo sia per il cane che per i bambini.

L’ associazione Unichentu, che da subito ha scelto di collaborare con l’equipe del Dipartimento di Medicina di Sassari. Se qualcuno fosse interessato a fare altrettanto o ad avere ospite presso la propria struttura un cane professionista come Maya, può rivolgersi o direttamente all’associazione cinofila Unichentu, contattandoli anche attraverso la pagina Facebook oppure può contattare le dottoresse veterinarie del Dipartimento di Medicina di Sassari, dottoressa Sara Sechi o dottoressa Raffaella Cocco al seguente email address sarasechilavoro@tiscali.it.

(Visited 591 times, 1 visits today)