Maxi finanziamento a Nuoro da 20 milioni per i lavori di riqualificazione

I finanziamenti a Nuoro.

Il Comune di Nuoro ha ottenuto un finanziamento di 20 milioni di euro da impiegare in progetti di rigenerazione urbana, tra cui la realizzazione e la ristrutturazione degli edifici di residenza pubblica e la riqualificazione delle strade dei quartieri periferici. Le risorse sono stanziate dal Dpcm del gennaio 2021 che prevede l’assegnazione di contributi ai comuni “per investimenti in progetti di rigenerazione urbana volti alla riduzione di fenomeni di marginalizzazione e degrado sociale”.

L’ufficialità è arrivata il 31 dicembre con la pubblicazione da parte del ministero dell’Interno, di concerto con i ministeri dell’Economia e delle Infrastrutture, della graduatoria delle opere ammesse ad accedere ai contributi stanziati dal governo. Come previsto dal bando, Nuoro, in qualità di capoluogo di provincia, poteva presentare progetti finanziabili per un massimo di venti milioni di euro. Considerati i tempi stretti entro i quali i progetti dovevano essere presentati, l’amministrazione ha costituito un gruppo tecnico ad hoc composto da dieci dipendenti dell’ente che li hanno elaborati al di fuori dell’orario di lavoro, con il risultato che tutti gli interventi sono stati ammessi.

Nello specifico, le opere ritenute meritevoli di finanziamento e i relativi importi assegnati sono: realizzazione degli alloggi Erp (edilizia residenziale pubblica) di Monte Gurtei per un totale di 7 milioni di euro; ristrutturazione degli alloggi erp di Sa ‘e Sulis, 3° e 4° lotto con annesse urbanizzazioni (5.250.000 euro); riqualificazione delle strade di collegamento con i quartieri periferici (2.350.000 euro); completamento della Scuola di ceramica con annessa Officina municipale (1.600.000 euro); realizzazione del secondo lotto del laboratorio di quartiere in via Tolmino (1.500.000 euro); intervento di valorizzazione e fruizione sostenibile delle infrastrutture secondarie di collegamento tra il quartiere di Monte Gurtei e il nodo di via Sardegna (1.000.000 euro); realizzazione dello “S.P.I.N.” – Spazio Polifunzionale Intergenerazionale Nuorese” (250.000 euro); completamento del campo da calcio di Sa ‘e Sulis (250.000 euro); riqualificazione del parco urbano di via Olbia (200.000 euro); realizzazione dell’Officina municipale nell’ex sede della biblioteca Satta di viale Repubblica (200mila euro); riqualificazione area verde presso la scuola di Monte Gurtei (200.000 euro); creazione delle Officine municipali nell’ex sede del centro per l’impiego di via Ballero e nella Casa Satta (100.000 euro ognuna).

“Non poteva esserci modo migliore per iniziare il nuovo anno – commenta il sindaco Andrea Soddu -. Grazie a questo cospicuo finanziamento potremo realizzare quegli importantissimi interventi che abbiamo promesso quando ci siamo presentati agli elettori, che hanno creduto in noi dandoci la loro fiducia. Interventi che cambieranno il volto della città e miglioreranno la qualità della vita operando sul tessuto sociale, il decoro urbano e quello ambientale. Tra i progetti che più ci stavano a cuore – continua il primo cittadino – penso in particolare a quelli che riguardano l’edilizia sociale e pubblica, un problema con il quale la città convive da decenni. Ora finalmente siamo in grado una risposta concreta alle famiglie che da anni attendono una sistemazione definitiva. Penso anche alla realizzazione delle officine municipali, attraverso cui offriremo ai nostri giovani diverse occasioni di formazione e prospettive lavorative. Ci tengo a dire che questo splendido risultato non l’avremmo mai raggiunto se non avessimo trovato un riscontro eccezionale da parte del personale del Comune, che quando abbiamo deciso di partecipare al bando ha raccolto la sfida con entusiasmo“.

“Questa – aggiunge l’assessore ai Lavori pubblici Fabrizio Beccu – è la dimostrazione che l’impegno paga e che se si opera seriamente per il bene comune i risultati prima o poi arrivano sempre. Il contributo ottenuto ci consentirà, tra l’altro, di risolvere i problemi della viabilità nelle zone periferiche, molto sentito dai residenti. Inoltre, ci permetterà di realizzare ulteriori interventi sulle strutture sportive che andranno ad aggiungersi agli altri che abbiamo già posto in essere. E questo solo per citare alcune delle opere che i cittadini aspettavano e che presto vedranno la luce”. Anche l’assessore Beccu sottolinea il compito svolto dai dipendenti dell’amministrazione: “Hanno fatto un lavoro ammirevole, dimostrando un grande spirito di collaborazione”.

(Visited 219 times, 1 visits today)

Note sull'autore