Bosa, la risposta dei cittadini alla richiesta di aiuto della Croce Rossa nella notte degli incendi

Pronta la risposta della cittadinanza.

La scorsa notte la Croce Rossa Italiana – Comitato di Bosa ha lanciato un drammatico allarme per fronteggiare l’emergenza incendi che nella notte ha colpito tutta la Sardegna, in particolare nell’oristanese.

“Buonasera a tutti, abbiamo urgenza del vostro supporto! – Recita la CRI di Bosa in un breve comunicato -. Stiamo accogliendo le persone evacuate a causa del vasto incendio. Abbiamo bisogno di acqua (possibilmente bottigliette da mezzo litro), scottex, carta igienica, bicchieri di plastica, penne, quaderni.
Ci troviamo al punto vaccinale di Bosa, nel piazzale della scuola media numero 2, in via Gramsci”.

L’ emergenza è rientrata già a metà mattina, tanto che la CRI – Comitato di Bosa ha diffuso un altro comunicato: “Buongiorno a tutti, un grande grazie ancora per la disponibilità dimostrata anche in questa emergenza incendi. Attualmente non abbiamo bisogno di ulteriore supporto. Le comunicazioni ufficiali da parte della Croce Rossa Italiana Comitato di Bosa saranno rese note solo ed esclusivamente tramite i nostri canali ufficiali. Pertanto si pregano tutti di non intasare il centralino della sede operativa, grazie!”

“Abbiamo avuto una grande dimostrazione di solidarietà – conferma la CRI Comitato di Bosa -. L’emergenza era per la notte, ora stiamo continuando a supportare popolazione e personale antincendio in ogni modo possibile, aspettando che i vigili del fuoco autorizzino al rientro delle abitazioni e delle strutture“.

In serata è arrivato il comunicato di solidarietà della Croce Rossa Italiana, per voce del presidente nazionale Francesco Rocca: “La solidarietà di tutta la Croce Rossa alla popolazione della Sardegna, colpita in queste ore da devastanti incendi che coinvolgono 15 Comuni in tutta la regione. Un ringraziamento alla Croce Rossa Italiana – Comitato Regionale Sardegna e ai moltissimi volontari impegnati da tante ore, senza sosta, per coadiuvare l’evacuazione e fornire acqua e viveri, in particolare un grazie di cuore a Croce Rossa Italiana – Comitato di Oristano e Croce Rossa Italiana – Comitato di Bosa. Siamo pronti con nuovi mezzi, visto che domani è previsto un peggioramento“.

(Visited 1.914 times, 1 visits today)

Note sull'autore