La camorra arriva a Nuoro, arrestato il boss Nicolì

Arrestato a Nuoro un boss della camorra.

Un uomo residente a Nuoro, ma originario della provincia di Napoli, è stato arrestato, nelle scorse ore, su disposizione del giudice per le indagini preliminari del tribunale di Napoli, in seguito alla richiesta Direzione Distrettuale Antimafia campana.

Cosimo Nicolì, 45enne napoletano, ma residente a Nuoro, faceva parte di un clan camorristico, autore di un omicidio, che intendeva assicurarsi il controllo del territorio di Afragola e Acerra. Il gruppo criminale da tempo erano sotto l’occhio vigile della magistratura campana. Insieme a Nicolì sono state emesse altre 5 misure di custodia cautelare, a carico di altrettanti indagati, per i reati di concorso in omicidio, detenzione illegale di armi e ricettazione, aggravati dal metodo e dalle finalità mafiose.

Il 45enne guidava il clan di Afragola mentre Bruno Avventurato quello di Acerra. Entrambi avevano ideato e organizzato l’omicidio di Pasquale Tortora, personaggio di spicco della camorra campana. Nicolì si era preoccupato di reperire i killer, mentre l’altro l’appoggio ai sicari. Lo scopo era quello di vendicare un altro omicidio, quello del fratello di Avventurato, e assicurarsi il controllo dei traffici illeciti in provincia di Napoli.

(Visited 1.029 times, 1 visits today)

Note sull'autore