Dicono di trasportare mangime, ma nel fuoristrada ci sono 23 chili di marijuana

Arrestati 2 allevatori.

Sono 23 i chili di marijuana sequestrati ieri mattina nel corso di uno dei tanti controlli svolti dagli agenti della Squadra Volante di Nuoro. Durante un posto di controllo, i poliziotti hanno tratto in arresto D.S. di  37 anni e S. P. di 47 anni entrambi allevatori con diversi precedenti di polizia.

I poliziotti, dopo aver fermato il veicolo, insospettiti dal forte odore che proveniva dal fuoristrada, richiedevano ai due che materiale trasportassero, questi con fare ambiguo, che denotava un certo nervosismo, hanno detto che i sacchi stipati nel cassone contenevano mangime per il bestiame. La risposta poco convincente ha indotto la pattuglia a eseguire una perquisizione rinvenendo sette sacchi di carta circa 23 chilogrammi di marijuana in fase di essicazione. Considerate le circostanze, i due nuoresi sono stati tratti in arresto con l’accusa di possesso ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Gli arrestati su disposizione del magistrato sono stati ristretti nelle loro abitazioni in attesa del giudizio di convalida.

Tutto il materiale è stato sottoposto a sequestro e campioni dello stupefacente sono stati inviati ai laboratori del Gabinetto Regionale di Polizia Scientifica di Cagliari per le analisi strumentali finalizzate a stabilire il coefficiente di THC delle piante. L’azione di contrasto della Polizia di Stato al fiorente mercato illegale della droga ha dato positivi riscontri anche in Ogliastra dove, a Girasole gli agenti del Commissariato di Tortolì, a seguito di attività d’indagine, hanno rinvenuto, nascosti nella vecchia sede del 118, circa 2 chili di cannabis pronta per essere immessa nel mercato locale

(Visited 1.671 times, 1 visits today)

Note sull'autore