A 200 all’ora sulla 131 Dcn, la Stradale: “Troppo pericoloso, siamo sconcertati”

Appello della Stradale sui rischi lungo la 131 Dcn

Un 51enne è stato sorpreso dalla Polizia stradale di Nuoro a percorrere la 131 Dcn a 200 chilometri all’ora. “Siamo rimasti sconcertati“, confida Leo Testa, comandante della Polstrada barbaricina. “Anche gli altri cittadini devono rimanere sconcertati – aggiunge – dal fatto che all’uscita di curve o in tratti caratterizzati dalla presenza di cantieri stradali si possa circolare a 200 all’ora”.

Dal comando della Polizia stradale di Nuoro invitano alla massima prudenza e al rispetto dei limiti di velocità. “Sono strade particolari per la conformazione ortografica del territorio e per la presenza di numerosissimi cantieri – ricorda Leo Testa -. Dall’osservazione che abbiamo effettuato in occasione di gravi incidenti, con vittime o feriti, emerge che la maggior parte degli episodi sono riconducibili alla velocità non commisurata ai tratti di strada e alle condizioni meteorologiche o alla disattenzione“. Da qui lo stupore e la rabbia per chi mette a rischio la propria e l’altrui vita percorrendo quelle strade ad alta velocità.

Il bilancio della Stradale

Le pattuglie della Stradale di Nuoro hanno controllato 210 conducenti. Cinque di questi, tra cui un neopatentato, sono risultati positivi all’alcool test: 5 le patenti ritirate. Sono state anche contestate 21 infrazioni per eccesso di velocità, con il ritiro di 9 patenti. Una di queste è quella del 51enne sorpreso a 20 all’ora sulla 131 dcn in direzione Nuoro, Il bilancio totale del fine settimana è stato di 108 infrazioni al Codice della Strada e 5 interventi per soccorso stradale.

“Crediamo molto negli scopi preventivi dei servizi di rilevazione della velocità che effettuiamo, lo scopo non è quello della contravvenzione e del fare cassa, che sicuramente non ci appartiene – spiega il comandante Testa -. Lo scopo è quello di cercare di ottenere la sicurezza delle strade che in questa provincia sono molto particolari. Sono caratterizzate da dislivelli e negli ultimi anni anche di cantieri, che non consentono di poter andare a quelle velocità. Lo scopo è solo preventivo: dare sicurezza all’utenza della strada“.

(Visited 4.670 times, 1 visits today)

Note sull'autore