Sub morto nella grotta di Cala Luna, una relazione spiega cosa è successo

La morte del poliziotto a Cala Luna.

Proseguono le indagini sulla morte di Paolo Sedda, il poliziotto di Nuoro scomparso giovedì mattina e ritrovato due giorni dopo senza vita nella grotta sommersa di Cala Luna. A causare il decesso sarebbe stata la rottura della sagola, il cavo usato per le esplorazioni subacquee, ma si viaggia ancora nel campo delle ipotesi. A stabilirlo, tuttavia, sono stati i vigili del fuoco di Nuoro, che hanno inviato una relazione al pubblico ministero, che sulla vicenda ha aperto un’inchiesta.

Questo pomeriggio, nel frattempo, è stata eseguita al Policlinico di Monserrato la perizia necroscopica sul corpo dell’agente. La causa principale è stata la morte per annegamento e il decesso dell’uomo sarebbe avvenuto tra le 13 e le 14 del giorno in cui è scomparso. Il medico legale ha chiesto 90 giorni per refertare gli esami istologici, che chiariranno se ad ucciderlo sia stato un malore o la perdita dell’orientamento.

(Visited 5.212 times, 1 visits today)

Note sull'autore