Tentato omicidio nelle campagne di Lanusei, 52enne ferito da un proiettile

Tentato omicidio a Lanusei.

Sarebbe scampato ad un tentativo di omicidio. Un 52enne di Arzana, Sandro Arzu, già noto alle forze dell’ordine, attualmente in semilibertà, si è presentato, questa notte accompagnato da un soccorritore all’ospedale di Lanusei ferito da un’arma da fuoco.

I soccorsi.

L’uomo sarebbe stato colpito in campagna da un’arma da fuoco tra il collo e la spalla. Ad accompagnarlo in ospedale è stato un soccorritore, ma al momento sulla vicenda viene mantenuto il massimo riserbo. Quel che è certo, invece, è che il 52enne è stato interrogato dai carabinieri della Compagnia di Lanusei, dalla quale tuttavia non sono emersi particolari interessanti per seguire una pista.

I precedenti.

Gli inquirenti escludono, almeno al momento, che si tratti di un proiettile vagante. Mentre si fa sempre più consistente l’ipotesi di un colpo mirato, considerati anche i numerosi precedenti penali. Attualmente in stato di libertà, l’ultima condanna, a 18 anni di reclusione, gli venne comminata lo scorso gennaio dal tribunale di Cagliari, quale elemento di spicco in un traffico di stupefacenti insieme a numerose altre persone. Precedentemente, era stato arrestato con il fratello Luca Arzu per l’omicidio di Bruno Ferrai avvenuto nel 1993. In quell’occasione era stato condannato a 26 anni di carcere, mentre nel luglio 2018 i carabinieri del Ros gli avevano confiscato beni per 850mila euro

(Visited 947 times, 1 visits today)

Note sull'autore