In tasca le cartucce, a casa le armi: arrestato a Bitti

Arrestato a Bitti.

I carabinieri della stazione di Bitti hanno arrestato in flagranza per il reato di porto e detenzione illeciti di armi un 45enne pregiudicato del posto. La pattuglia, che controllava i movimenti notturni nel centro abitato del paese, ha fermato un’auto a bordo della quale vi era l’uomo successivamente arrestato.

Nelle tasche alcune cartucce calibro 16 e, fatto ancor più grave, trasportava in una scatola sui sedili posteriori dell’auto un fucile a doppietta, senza averne alcun titolo. Questi rinvenimenti hanno spinto i militari di Bitti ad una successiva perquisizione domiciliare, dove sono state rinvenute ulteriori cartucce per fucile, oltre ad alcune parti di un’arma che, assemblate, andavano a costituire parzialmente un altro fucile. Anche in questo caso la detenzione di questi particolari beni non era supportata da alcun titolo di polizia.

Il complesso di queste armi e munizioni, unitamente alla mancanza di titoli che ne legittimassero il porto e la detenzione, hanno integrato i presupposti per contestare all’uomo il reato di porto e detenzione illeciti di armi comuni da sparo, parti di armi e munizioni, secondo quanto previsto dalla legislazione penale speciale vigente in materia.

Espletate le formalità di rito, il 45enne è stato posto in un primo momento agli arresti domiciliari e successivamente è stato tradotto presso il Tribunale di Nuoro per l’udienza direttissima, al termine della quale è stato convalidato l’arresto, su richiesta della Procura della Repubblica di Nuoro che coordina le indagini, ed è stata irrogata nei confronti dell’imputato la misura cautelare degli arresti domiciliari.

(Visited 247 times, 1 visits today)

Note sull'autore