Il pontile di per accedere alla spiaggia di Cala Luna sarà sistemato

Il bando per il pontile di Cala Luna.

“Una politica di territorio ottenuta grazie alla sinergia tra Regione e amministrazioni locali è la migliore strategia per la risoluzione delle problematiche a livello locale”. L’assessore degli Enti locali, Quirico Sanna, sintetizza lo spirito dell’incontro svolto questa mattina nei locali dell’assessorato, con il sindaci di Baunei, Salvatore Corrias, e di Dorgali, Maria Itria Fancello. La riunione era finalizzata alla risoluzione di alcune criticità riguardanti il demanio, e nello specifico a trovare la soluzione per mettere in sicurezza e rendere fruibile il pontile di accesso alla spiaggia di Cala Luna.

“L’obiettivo di questa giunta – spiega Sanna -, è quello di coinvolgere gli enti locali e condividere con loro le azioni da porre in essere per dare forza ai territori: è necessario infatti uscire dall’arroccamento delle posizioni prettamente comunali, ma ragionare in una visione più ampia. I tesori naturalistici che ricadono in quei comuni sono patrimonio dell’intero popolo sardo e pertanto devono poter essere fruiti da isolani e turisti. I territori, quando sono uniti, sono più forti”. Il pontile di Cala Luna presenta delle problematiche inerenti alla sicurezza per la navigazione e per i natanti, e per gli sbarchi dei turisti sulla spiaggia.,

“Essendo i poteri sul demanio marittimo in capo alla Regione – continua l’assessore – abbiamo proposto ai sindaci, che l’hanno condivisa, una soluzione in linea con le esigenze presentate dalle amministrazioni e dagli operatori del settore: abbiamo predisposto un bando, aperto a enti pubblici e privati, in cui chiunque si assuma l’onere della messa in sicurezza del pontile si faccia carico anche delle successive opere di manutenzione: una risposta immediata per un problema che necessitava di una soluzione tempestiva.”

“La Regione – prosegue Sanna –, si è resa disponibile a continuare il confronto per porre in essere politiche di territorio che possano essere utili a tutti i comuni che si affacciano sul golfo di Orosei, così come facciamo in tutti i territori della Sardegna. Nei giorni a seguire ci sarà un incontro con la capitaneria e con il direttore del distretto marittimo del nord Sardegna, il capitano di vascello Giovanni Canu. Abbiamo già predisposto i corridoi a mare per lo sbarco sulle spiagge, per il tempo che sarà necessario a mettere in sicurezza il pontile. Seguiranno ulteriori incontri con i Comuni per dirimere problemi che si portano avanti da decenni, in un percorso di condivisione e di sinergie stabili tra gli stessi”, conclude l’esponente della giunta Solinas.

(Visited 99 times, 1 visits today)

Note sull'autore