Un contributo di oltre 850mila euro per le scuole ed il museo di Loceri

Gli interventi a Loceri.

Ben 853mila euro totale di finanziamenti per il Comune di Loceri, fondi utili per superare il momento difficile in soccorso di scuole, strade, territorio e Museo dell’Agricoltura Sarda. Priorità agli investimenti per lo sviluppo. La giunta comunale guidata dal sindaco Gianfranco Lecca: “Sono interventi che migliorano il paese”.

Suggestivi itinerari naturali a Monte Tarè impreziositi dalle nuove vie di arrampicata sulle pareti rocciose per sviluppare un’offerta turistica sostenibile e di qualità da integrare con il Museo dell’Agricoltura Sarda. Ma ancheinterventi per le scuole, la viabilità rurale, la discarica e il cimitero.

Sei le azioni di potenziamento, modernizzazione e bonifica con cui Loceri affronta la crisi, attraverso interventi per la scuola, la promozione della storia del paese, la bonifica dei territori violati e l’incoraggiamento dello sviluppo di nuovi luoghi di fruizione. 853mila euro il totale delle somme disponibili grazie alle quali sarà possibile migliorare il paese con azioni finalizzate alla valorizzazione della rigenerazione urbana, della mobilità, della coesione sociale e del radicamento culturale attraverso il completamento di importanti interventi condivisi tra l’amministrazione locale, quella regionale e lo Stato.

Per l’ex discarica di Monte Tarè stanziati 133mila euro.

Tra i progetti presentati dal Comune la riqualificazione e della ex discarica comunale che sarà oggetto di un piano di caratterizzazione e messa in sicurezza di emergenza laddove siano individuati i problemi di rifiuti depositati superficialmente in passato (rottami, inerti, batterie auto) così da valorizzare alcune peculiarità della zona. La riconversione dell’area consentirà, la sistemazione della viabilità destinata alla future pareti di arrampicata di Monte Tarè, la riapertura e il ripristino di sentieri per escursionismo, la realizzazione di piazzole panoramiche e attrezzate per il ristoro, di aree parcheggio e punti di sosta per chi ama la vita all’aria aperta. Le aree interessate saranno dotate di adeguata segnaletica stradale e di cartellonistica turistica per l’indicazione e la descrizione dei siti e dei percorsi. Il progetto permetterà di avviare un’azione imponente di valorizzazione del territorio circostante che a Loceri non è mai iniziata.

Altri 200mila euro per le scuole dell’infanzia.

Il Comune di Loceri pensa al futuro dei giovani con un intervento che mira alla manutenzione dell’edificio di via Eleonora d’Arborea. Cifra considerevole che gli amministratori di Via Roma hanno trovato nelle risorse dedicate alle tante emergenze delle scuole in particolare nel Piano di edilizia scolastica regionale Iscol@. Dopo una capillare ricognizione nell’edificio scolastico del paese, infatti, la giunta comunale ha provveduto allo stanziamento per la sistemazione del tetto con un intervento che interessa tutto l’edificio.

Per l’Ecocentro 40mila euro.

Sono previste azioni di adeguamento ed ampliamento dell’isola ecologica dedicata alla raccolta dei rifiuti al fine di sviluppare un servizio maggiormente efficiente dell’area già punto di riferimento per le politiche di rispetto dell’ambiente alle quali il paese ha aderito pienamente negli ultimi anni.

Al Museo dell’Agricoltura Sarda 200mila euro.

Loceri è un paese doppiamente legato all’agricoltura per conformazione geografica e cultura testimoniata dall’apertura del museo dedicato alle radici rurali del paese. I fondi consentiranno di acquistare nuovi strumenti agricoli per ampliare la gamma in esposizione del museo nato per raccontare l’agricoltura in un’area in cui la ruralità è ed è stata importante. L’interazione con il visitatore resta la chiave del progetto museale che mira una sempre migliore interazione con i visitatori che potranno toccare con mano le installazioni della vita contadina ed essere protagonisti degli eventi collaterali al museo destinati alla diffusione dei suoi contenuti.

Per la viabilità rurale 200mila euro.

Con la spendita delle risorse verrà data una risposta positiva e particolarmente attesa alle richieste di numerose aziende agricole e della popolazione locerese. Verrà migliorata la viabilità delle campagne in particolare delle due strade rurale di Baddadulu e Su Enali per favorire la crescita del tessuto imprenditoriale agricolo locale e dall’altro assicurare una gestione più efficiente del territorio.

Infine 80mila euro per il cimitero.

L’intervento di ampliamento potrà dare vita a un’area che preveda nuovi loculi e la risistemazione della parte esistente. I fondi regionali destinati per l’intero progetto consentiranno di migliorare i camminamenti e intervenire nella vecchia area.

Gli interventi.

“Gli interventi previsti – afferma la giunta comunale guidata dal sindaco Gianfranco Lecca – rientrano in una programmazione che abbraccia tutto il paese e che promuove lo sviluppo locale attraverso azioni calibrate su tutte le realtà che compongono il nostro sistema economico-sociale. Stiamo avviando un percorso importante, sostenuto da una volontà grande e sincera di orientarci e dirigerci verso soluzioni concrete per il rilancio del paese. I fondi ottenuti che hanno visto la giunta comunale in un confronto serrato con gli enti superiori, testimoniano la ferma intenzione di condividere le azioni concrete con quella responsabilità e coesione fondamentali per affrontare un momento difficile come questo e sciogliere i nodi che storicamente hanno bloccato lo sviluppo del nostro paese”.

(Visited 65 times, 1 visits today)

Note sull'autore