I funerali del 67enne ucciso a Noragugume, l’invito del parroco al perdono

I funerali dell’allevatore di Noragugume.

Il parroco di Noragugume, don Maurizio Demartis, invita a mettere da parte l’odio e perdonare. È questo, in sintesi, il messaggio lanciato ieri dalla chiesa parrocchiale di San Giacomo, dove si sono celebrati i funerali di Luigi Cherchi, l’allevatore 67enne ucciso giovedì scorso.

I funerali.

Alle esequie erano presenti numerose persone, alcune delle quali sono dovute rimanere all’esterno a causa delle norme anti contagio. C’erano soprattutto i parenti di quella famiglia sfortunata, che nel 1998 piansero l’uccisione di due fratelli di Luigi, Giuseppe e Salvatore.

Le indagini.

Nel frattempo proseguono le indagini da parte del Ris dei carabinieri, che stanno cercando di capire se l’arma trovata vicino a Cherchi sia la stessa che ha sparato e ucciso l’allevatore, benché non siano stati trovati bossoli sul terreno.

(Visited 189 times, 1 visits today)

Note sull'autore