La Barbagia non dimentica, un anno fa la terribile alluvione a Bitti con 3 morti e decine di sfollati

Un anno dopo l’alluvione a Bitti.

Un anno fa la Barbagia veniva sconvolta da un’alluvione che, a Bitti, provocò 3 morti e diverse decine di sfollati. I vigili del fuoco lavorarono diverse settimane per prestare soccorso alla popolazione. Ben 1.336 gli interventi e 15 le persone salvate. Numeri impressionanti se rapportati ad un territorio di poco più di 2.500 abitanti.

In tanti non sono sfuggiti all’esprimere il proprio dolore, ma la situazione nel borgo barbaricino è tutt’altro che risolta. Ancora molto resta da fare, soprattutto per non dimenticare quanti hanno perso la vita come l’allevatore 55enne Giuseppe Mannu e i pensionati Giuseppe Carzedda e Lia Orunesu, rispettivamente di 90 e 89 anni.

“Le piogge di questi giorni riportano violentemente a galla la dolorosa memoria dell’alluvione a Bitti che esattamente un anno fa portava distruzione e lutto – ha commentato il presidente del Consiglio regionale, Michele Pais -. Prendemmo l’impegno di non lasciare sola quella comunità e così è stato. Ma simili accadimenti non devono avere più a ripetersi, con un grande piano di assetto idrogeologico che la Regione sta mettendo in atto come priorità di mandato. Sulla sicurezza dei luoghi, degli abitati e delle persone, non ci possono essere compromessi né esitazioni”.

(Visited 78 times, 1 visits today)

Note sull'autore