Il re delle api si presenta a Nuoro, il nuovo romanzo di Ruggero Roggio

La presentazione del romanzo nella biblioteca di Nuoro.

Venerdì 9 settembre alle ore 19 nell’auditorium della biblioteca Satta di Nuoro, Ruggero Roggio presenta il suo romanzo “Il re delle api”, edito da Arkadia. “Un romanzo confuso e limpido, disordinato e lineare”, lo definisce l’editore cagliaritano, e a presentarlo saranno Roberto Deriu e Antonio Mura.

Il romanzo parla di Sardegna.

Animano le pagine personaggi reali e di fantasia: Mamadou, il gigante senegalese e Boreal, l’artista giocoliere che si innamora di Zenia, la madonna laica di origini e provenienza sconosciute. Lei vive a casa del Ministro, che ha trasformato in b&b. Quest’ultimo, nella penombra di una stanza riflette sull’impresa che lo ha visto fondare la Repubblica di Maluentu assieme a Doddore Meloni (scomparso il 5 luglio del 2017, quasi una commemorazione), il cui nome mai compare nelle pagine del romanzo. Poi il Re delle api, un ragazzo schivo, la cui tenuta domina il paese costiero, dedicandosi alla apicoltura aiutato da due fratelli, Costela e Aurelian.

Boreal e Zenia avranno Marisol, la bambina che li aiuterà a riconoscersi e accettarsi ed arricchire di nuova umanità un centro turistico che vede la sua cultura evolvere nella complessità della caotica società globale. Le pagine sono teatro di casuali incontri e incastri tra storie di vita ordinarie e sorprendenti. Il Re delle api ed il Ministro, vivono la loro amicizia virtuale, giocando interminabili partite a scacchi, metafora della battaglia di Sanluri e della storia sarda, intessendo una conversazione i cui silenzi sovrastano le parole. Ogni personaggio ha una sua storia: la elabora grazie anche alla disponibilità ad ascoltare le casuali narrazioni delle figure secondarie che compaiono nel romanzo: l’infermiera Andrea, il gemello superstite, che vive il senso di colpa nell’attesa di un impossibile ritorno. Il Re delle api adempie al voto, fatto da bambino, di una visita alla sua maestra, Malvarosa Cortesi, che vive i suoi ultimi giorni nella solitudine di un pensionato in una città lontana. Sarà l’esecutore testamentario delle volontà della sua maestra e ritornerà dalla visita con l’urna delle sue ceneri ed una cartella, il cui contenuto lo aiuterà, assieme agli altri personaggi del romanzo, ad una attenta rilettura del passato.

(Visited 172 times, 1 visits today)

Note sull'autore