L’e-commerce in Italia è in ottima salute: lo confermano i fatturati in continua crescita

Lo shopping online è una tendenza diffusa già da diversi anni che si è rafforzata ancora di più nel periodo di pandemia. Durante il lockdown moltissimi prodotti erano acquistabili esclusivamente online, un trend che si è confermato ed è stato mantenuto anche dopo la pandemia come dimostrano i dati di un rapporto condotto dall’Osservatorio ecommerce B2C Netcomm del Politecnico di Milano.

Snocciolando i dati emerge che gli acquisti online sono aumentati del 31% durante la pandemia, numero che è cresciuto di un ulteriore 14% nel primo trimestre del 2022.

Se il trend dovesse essere confermato si arriverebbe a fine anno ad un fatturato annuo superiore ai 45 miliardi di euro.

L’e-commerce ha ormai conquistato i più disparati settori del retail e questa tendenza dovrebbe essere confermata negli anni futuri.

Il boom del settore e-commerce ha avuto un impatto importante a livello economico, ma anche lavorativo, poiché si è moltiplicata la richiesta di figure specifiche e specializzate come i magazzinieri.

In particolare è stato implementato il settore della logistica per fare fronte alla domanda crescente dei clienti online. Per portare avanti un progetto e-commerce di successo è necessario sviluppare una logistica ben strutturata per snellire tutti i processi e ottimizzare i tempi di consegna dei prodotti, dove il magazziniere è una figura chiave.

Tra le città più ricettive alla transizione digitale del paese ci sono le grandi metropoli, tra le quali spicca Milano. Il capoluogo lombardo, dove si sono sviluppati tantissimi e-commerce e aziende di distribuzione, riserva grandi opportunità lavorative per chi cerca un’occupazione in questo settore.

Per tenere traccia delle offerte di lavoro come magazziniere a Milano è sufficiente collegarsi a magazzinieri.it, portale verticalizzato sulla figura dei magazzinieri e di tutte le figure richieste all’interno dei magazzini.

Il portale si è imposto grazie alla forte connotazione digital dei suoi servizi, rivolti ai titolari di imprese ma anche agli stessi magazzinieri in cerca di lavoro.

La piattaforma è suddivisa in due aree: una per le aziende in cerca di personale qualificato e l’altra per i magazzinieri che cercano un lavoro.

Milano rappresenta un’ottima opportunità anche perché offre tipologie di lavoro molto diversificate nei più disparati settori.

Come è possibile verificare sul sito magazzinieri.it, la piattaforma propone diverse posizioni di lavoro come mulettisti, addetti al picking, addetti al controllo qualità, operai specializzati, magazzinieri e tante altre figure.

Domanda e offerta di lavoro si incontrano quindi su un terreno neutrale per avviare nuove collaborazioni con vantaggi reciproci.

Le aziende possono tagliare i costi relativi al recruiting, senza impegnare troppe risorse nella selezione del personale e con la certezza di trovare risorse qualificate.

Gli stessi lavoratori, senza inviare decine di curricula che spesso si rivelano inutili, possono cercare in maniera mirata la posizione più indicata secondo le esperienze maturate e le competenze conseguite nel corso del tempo.

(Visited 17 times, 1 visits today)

Note sull'autore